Schede azienda
Blog

Barbie vittima del plastic-free

mercoledì 2 agosto 2023

Nei giorni in cui si celebra la Barbie, in concomitanza con l'uscita nelle sale italiane del film dedicato alla popolare bambola, l'azienda che la produce, la statunitense Mattel, è stata vittima di una campagna ambientalista volta a richiamare l'attenzione su cambiamenti climatici.

Questa è la storia: alle principali testate americane è stato inviato ieri un falso comunicato dove al CEO dell'azienda statunitense, Ynon Kreiz, venivano attribuite dichiarazioni dal tono ispirato al plastic-free più radicale: "Abbiamo prodotto più di un miliardo di Barbie di plastica: quando è troppo, è troppo - avrebbe dichiarato il numero uno di Mattel -. Con il nostro impegno plastic-free denunciamo le vuote promesse del riciclo della plastica e facciamo un passo avanti coraggioso verso una vera sostenibilità ambientale. Solo i giocattoli prodotti in modo sostenibile possono fornire gioia sostenibile”. Il comunicato continuava annunciando che l'azienda avrebbe utilizzato solo "solo materiali naturali compostabili come micelio di funghi, alghe, argilla, cellulosa di legno e bambù."

Dopo che alcuni popolari quotidiani online statunitensi hanno pubblicato con grande enfasi la notizia, è arrivata la secca smentita di Mattel.

Il comunicato, corredato da un video (https://youtu.be/wi-FpeUByHs) annunciava anche la nomina dell'attrice Daryl Hannah come testimonial (nella foto), e il lancio della linea Barbie MyCelia EcoWarrior, ispirata alle proteste dei difensori dell'ambiente, celebrando i 2.500 attivisti ambientalisti che sono morti o sono stati uccisi per proteggere la natura nell'ultimo decennio...

di: Carlo Latorre
"Gli articoli in questa sezione non sono opera della redazione ma esprimono le opinioni degli autori"
Numero di letture: 66748
DALLO STESSO AUTORE
avatar

Lego abbandona l'rPET? Meglio così...

La concorrenza dei mattoncini di plastica avrebbe potuto danneggiare il circuito virtuoso del bottle-to-bottle.

di: Carlo Latorre

avatar

Plast 2023: fu vera gloria?

Qualche riflessione sull'ultima edizione di Plast 2023

di: Carlo Latorre

avatar

Ebbene sì... Quest'anno sono 20

Polimerica ha pubblicato online il suo primo articolo il 29 aprile 2003. In vent'anni sono cambiate molte cose, ma non la voglia di raccontare cosa succede nel variegato, complesso, sfidante mondo delle materie plastiche e della gomma.

di: Carlo Latorre

avatar

Quanta plastica nei programmi elettorali?

Poca attenzione al settore, nonostante il tema sia da mesi sotto i riflettori dei media. Solo Verdi e sinistra chiedono l'attivazione della plastic tax. Si parla più di raccolta e termovalorizzazione di rifiuti.

di: Carlo Latorre

avatar

Quanta confusione sulla Direttiva SUP

Bioplastiche sì o no? C'è un accordo tra il Governo italiano e la Commissione europea? dal 3 luglio non vedremo più stoviglie monouso in plastica sugli scaffali?

di: Carlo Latorre

avatar

Boicottare paga?

L'associazione dei trasformatori turchi di materie plastiche Pagev rivendica il successo della campagna "Stop Buying".

di: Carlo Latorre

avatar

Tra le 10 piaghe d'Egitto e i Blues Brothers

Uno dopo l'altro si stanno allineando i tasselli che rendono il domino del post-covid sempre più complesso da giocare.

di: Carlo Latorre