Blog

Plastic free: tra il dire e il fare...

martedì 9 luglio 2019

La prima tappa del Jova Beach Party 2019, il tour estivo dell'artista Jovanotti, ha mostrato come sia facile proclamare a parole la filosofia plastic free, ma non lo sia altrettanto da mettere in pratica. A cominciare dal dissetare e dar da mangiare a 40-50mila persone, tenendo conto che - per ragioni di sicurezza - le uniche bottiglie ad essere bandite sono quelle di vetro.

Curioso anche tirare in ballo l'impatto ambientale dei contenitori in plastica in una manifestazione che prevede la realizzazione di villaggi temporanei con decine di stand sulle spiagge di mezza Italia, cosa che non è sfuggita ad alcune associazioni ambientaliste.

"Jova Beach Party e WWF insieme contro l'inquinamento da plastica”, si legge in un comunicato del WWF, che - in modo anche meritevole - vuole sfruttare la cassa di risonanza dell’evento mediatico per sensibilizzare i cittadini sui rischi di una dispersione incotrollata nell’ambiente bottiglie, contenitori e imballaggi monouso. Dimostrando però, che senza le bottigliette di plastica un evento di così grande portata, in estate, non sarebbe possibile.

E sarà interessante vedere come organizzeranno il concerto in quelle spiagge - una a caso, Marina di Cerveteri - dove un’ordinanza comunale vieta da quest'anno l’utilizzo e la vendita di contenitori monouso in plastica...

di: Carlo Latorre
"Gli articoli in questa sezione non sono opera della redazione ma esprimono le opinioni degli autori"
Numero di letture: 1891
DALLO STESSO AUTORE
avatar

Senza recupero energetico il riciclo non va avanti

Alcune considerazioni a margine delle recenti polemiche sulla necessità di costruire impianti di termovalorizzazione nel nostro paese.

di: Carlo Latorre

avatar

Sì al riciclato per legge, ma…

Prima di imporre quantità minime di riciclato nella produzione di nuovi imballaggi bisognerebbe valutare se esistono infrastrutture adeguate per garantire igiene e sicurezza alimentare.

di: Carlo Latorre

avatar

Tempi duri per la plastica, senza eccezioni

Parlare male delle materie plastiche è diventato così naturale, che ci si vergogna quasi a dirne bene. Ma chi spera di trarne vantaggio, rischia di restare con nulla in mano.

di: Carlo Latorre

avatar

Un po’ di orgoglio nazionale, suvvia

Comunicare nella nostra lingua, anche quando si lavora prevalentemente all’estero, è un segno di rispetto della propria identità nazionale.

di: Carlo Latorre

avatar

A.A.A. periti per Industria 4.0 cercasi

Le aziende hanno bisogno di enti accreditati e professionisti per redarre la perizia tecnica giurata necessaria per accedere ai benefici dell’iperammortamento.

di: Carlo Latorre

avatar

Robin Hood evocato contro lo shale gas

Friends of the Earth accusa Ineos di voler estrarre gas di scisto mediante fracking nella Foresta di Sherwood e lancia una campagna di mobilitazione.

di: Carlo Latorre

avatar

In Michigan è vietato vietare i sacchetti

Una legge promulgata dal Vice Governatore Brian Calley impedisce di imporre restrizioni su shopper, tazze, bottiglie e altri imballaggi in plastica.

di: Carlo Latorre