Schede azienda
Contenuto sponsorizzato

Come ottimizzare il tempo ciclo con la termoregolazione

Con Easytherm Flow, Piovan propone un'efficace soluzione per abbreviare i tempi di ciclo e tagliare il consumo energetico nello stampaggio a iniezione.

2 maggio 2024 17:59

Piovan easythermPer rendere più efficiente il processo di stampaggio a iniezione, occorre prima di tutto abbreviare il tempo ciclo. Un tempo ciclo ottimizzato offre infatti vantaggi specifici e misurabili, quali l’aumento della produttività e, a parità di numero di pezzi, la riduzione dei costi operativi e il calo dei consumi energetici. Ciò si traduce in una maggiore flessibilità produttiva, essenziale per rispondere con maggiore velocità alle variazioni della domanda e rimanere competitivi nel mercato.

EASYTHERM FLOW. Per ridurre i tempi di riscaldamento dello stampo, estrarre rapidamente il calore e mantenere costante la temperatura durante l’intero processo produttivo, Piovan ha recentemente introdotto sul mercato i termoregolatori Easytherm Flow, che si caratterizzano per elevata portata e pressione.
La macchina funziona con circuito pressurizzato fino a 140 °C ed è dotata di pompe multistadio che possono raggiungere portate di 300 l/min o prevalenze massime di 130 metri. Non mancano, inoltre, le principali interfacce di comunicazione, tra cui OPC-UA per l'interconnessione in ottica Industria 4.0.
Grazie al controllo della frequenza della pompa tramite inverter, è possibile variare la portata e la prevalenza nel circuito, così da massimizzare le prestazioni (ciclo di stampaggio) e ottimizzare il consumo energetico, operando intorno al punto di miglior rendimento.

RIDURRE CICLO E START-UP STAMPO. Utilizzando Easytherm Flow, si è osservato che, regolando adeguatamente la frequenza dell’inverter, è possibile ridurre i tempi di riscaldamento dello stampo fino al 20%. Ciò implica una diminuzione significativa del tempo di avvio, il che risulta particolarmente vantaggioso per le produzioni che richiedono frequenti cambi di stampo.
Un secondo aspetto riguarda la rapida estrazione del calore, garantita dal regime turbolento.
La temperatura di set point può essere facilmente impostata tramite l’interfaccia HMI del termoregolatore, che consente anche di monitorare le temperature di mandata, di ritorno e dello stampo. Inoltre, dotando il termoregolatore di un misuratore di flusso, è possibile controllare la pressione di mandata o di ritorno e la portata del circuito.
L’inverter consente di massimizzare le prestazioni durante il ciclo di stampaggio, ottimizzando la portata e la prevalenza nel circuito. Contribuisce inoltre a minimizzare il consumo energetico lavorando intorno al punto di miglior rendimento della pompa multistadio.

TEMPERATURA COSTANTE DURANTE IL PROCESSO. La diminuzione del salto termico tra mandata e ritorno consente di ottenere una distribuzione più uniforme della temperatura sullo stampo. Ciò garantisce la massima qualità dei pezzi stampati, evitando le problematiche derivanti da variazioni della temperatura rispetto al valore di set point, riducendo così anche la produzione di scarti.

Il passaggio a Easytherm Flow rappresenta quindi un investimento intelligente per aumentare la flessibilità produttiva, dando il via a un percorso verso una maggiore produttività, un risparmio energetico e una qualità superiore del pezzo stampato.

Con il contributo di:
Piovan Group
Via delle Industrie 16 – 30036 S. Maria di Sala (VE)
Tel. +39 041 5799111
Fax +39 041 5799244

© Polimerica -  Riproduzione riservata

Numero di letture: 2410