Gloucester Engineering

Davis-Standard rileva Gloucester Engineering

7 settembre 2015 - Fusione USA nella costruzione di impianti di estrusione.

Accordo tra Dolci e Gloucester negli avvolgitori

6 settembre 2012 - I due costruttori di impianti di estrusione film proporranno ai clienti una più ampia gamma di fine linea.

Gloucester compra Future Design

7 marzo 2012 - Acquisito il costruttore canadese di sistemi per il controllo dei film in bolla e gruppi di estrusione.

Responsabile EMEA in Gloucester

12 settembre 2011 - Affidata a Jon Bourne, tornato in azienda dopo un anno, la gestione dei clienti europei.

Gloucester cambia timoniere

21 febbraio 2011 - Mark Steele è il nuovo CEO del costruttore statunitense di impianti di estrusione.

Gloucester: i creditori approvano

22 dicembre 2010 - Via libera al piano di ristrutturazione. Emersione dal Chapter 11 a fine anno. Il costruttore statunitense di impianti di estrusione per film Gloucester Engineering ha ricevuto dal tribunale fallimentare del Massachusetts il via libera al piano di ristrutturazione finanziaria, che comporterà l'uscita dalle procedure del Chapter 11 il 31 dicembre 2010. La filiale europea, Gloucester Engineering Europe GmbH, aveva raggiunto lo stesso risultato a metà novembre. Il piano di riorganizzazione, approvato dal 92% dei creditori chirografari, è supportato finanziariamente dal fondo Blue Wolf Capital Fund II LP, che ha rilevato il controllo della società accollandosi i debiti. Soddisfazione per la fiducia accordata dai creditori - in particolare verso chi ha siglato nuovi accordi di fornitura entrando nell'azionariato - e ottimismo sul futuro dell'azienda sono stati espressi dal presidente di Gloucester Engineering, Carl Johnson, che ha ricordato gli importanti ordini acquisiti dalla società in questi mesi e l'impegno profuso nel razionalizzare in modo aggressivo la struttura dei costi.

Gloucester vince in Austria

15 novembre 2010 - Il costruttore USA riprende il controllo della filiale europea e la traghetta fuori dal fallimento. Gloucester Engineering, costruttore statunitense di impianti di estrusione sotto procedura di Chapter 11 negli USA, ha annunciato di aver ripreso il pieno controllo della filiale europea Gloucester Engineering Co. Europe (GEC Europe) dopo il respingimento, da parte del tribunale fallimentare di Vienna, di un ricorso intentato dal costruttore svizzero Winding Invention contro l'accordo raggiunto con i creditori della società nei primi giorni di settembre. Entrato in vigore l'accordo con i creditori, che prevede il pagamento del 30% di quanto dovuto, per un totale di 360mila euro, GEC Europe ha formalmente concluso la procedura fallimentare. Gloucester Engineering sta aspettando dal tribunale di Boston l'approvazione del piano di riorganizzazione finanziaria presentato a fine ottobre, condizione necessaria per uscire dalle procedure previste dal Chapter 11. Il piano è supportato dalla finanziaria statunitense Blue Wolf Capital Partners, che ha rilevato il controllo della società accollandosi i debiti.

Gloucester Engineering presenta il piano

1 ottobre 2010 - Il costruttore statunitense avvia l'iter per uscire dal Chapter 11. Gloucester Engineering, costruttore di impianti di estrusione film da giugno in Chapter 11, ha presentato nei giorni scorsi al tribunale fallimentare di Boston il piano di riorganizzazione finanziaria, primo passo verso il ritorno alla normalità. Il Chapter 11 della legge fallimentare statunitense protegge l'azienda dalle azioni dei creditori per il tempo necessario ad attuare una riorganizzazione industriale e finanziaria, sotto il controllo del tribunale. Il piano è stato sottoposto da Blue Wolf Capital Fund II con il supporto del comitato dei creditori. Se approvato dal tribunale fallimentare potrebbe portare all'uscita dal Chaper 11 già entro fine anno. Contemplerebbe l'acquisizione della società da parte di Blue Wolf Capital Fund II LP, in cambio dell'estinzione del debito. Secondo il Presidente di Gloucester Engineering, Carl Johnson, la società ha continuato in questi mesi ad operare senza interruzioni. Johnson porta ad esempio l'ordine da 3,3 milioni di dollari siglato in agosto con un importante filmatore del sudest asiatico e uno, più recente, da 2 milioni di dollari proveniente da una importante società europea.

Maxi commessa nei film

31 agosto 2010 - Gloucester Engineering riceve un ordine da 3,3 milioni di dollari. Il gruppo statunitense, alle prese con una difficile crisi finanziaria, ha annunciato di aver ricevuto un ordine da 3,3 milioni di dollari da un'azienda nel sudest asiatico per la fornitura di un impianto per la produzione di film in bolla. Il cliente, spiega Gloucester Engineering in una nota, è specializzato nell'estrusione di film tecnici per il settore medicale e intrattiene relazioni commerciali con la società da oltre 15 anni. La nuova linea sarà consegnata nel quarto trimestre di quest'anno.

Gloucester Engineering in Chapter 11

28 giugno 2010 - Decisione volontaria in vista di una riorganizzazione finanziaria e industriale. Il costruttore statunitense di impianti di estrusione Gloucester Engineering ha chiesto venerdì alla corte distrettuale del Massachusetts l'applicazione del Chapter 11 della legge fallimentare USA, che protegge l'azienda dalle azioni dei creditori per il tempo necessario ad attuare una riorganizzazione industriale e finanziaria, sotto il controllo del tribunale. La società ha inoltre annunciato di aver ottenuto da Blue Wolf Capital Fund II un finanziamento di 6 milioni di dollari, in forma di 'debtor-in-possession', che le consentirà continuare a produrre e a consegnare gli impianti in attesa del completamente del processo di ristrutturazione. Secondo il presidente di Gloucester Engineering, Carl Johnson, la decisione attivare le procedure del Chapter 11 è stata presa in accordo con i consulenti finanziari, nell'interesse dei clienti, dei creditori, dei fornitori e dei dipendenti e non ostacolerà la capacità di acquisire ed evadere ordini nuovi o già in portafoglio: "Crediamo che il sostegno finanziario di Blue Wolf ci consentirà di continuare ad operare e attuare il piano di ristrutturazione per tornare alla redditività". Piano che sarebbe già in atto da qualche mese. Fondata nel 1961, Gloucester Engineering prende il nome dalla città in cui ha sede, Gloucester nello stato del Massachusetts. La società costruisce impianti di estrusione per film soffiati e cast, foglie ed espansi, extrusion coating e linee per la produzione di sacchetti. Opera, oltre che negli Stati uniti, anche in India attraverso la joint-venture Kabra Gloucester Engineering.

IN PRIMA PAGINA

Utilizzo di plastiche riciclate in Italia

3 agosto 2020 - Disponibile l’edizione 2019 dello studio annuale promosso da IPPR - Istituto per le plastiche da riciclo: +4,4% rispetto al 2018, ma quest’anno i volumi caleranno.

Polistirene riciclato al 75%

3 agosto 2020 - Versalis lancia nuovi compound in PS compatto ottenuto da imballaggi riciclati, sviluppati in collaborazione con Forever Plast.

A Sacmi il 100% di Iprel

3 agosto 2020 - La società è attiva nella progettazione e sviluppo di servizi digitali per la supervisione e l’automazione industriale.

Plastica riciclata e bio per le SIM

3 agosto 2020 - TIM ridisegna le smart card per ridurre in consumo di plastica vergine nell’ambito di un programma per l’economia circolare e la carbon neutrality.

Aperte le iscrizioni a VSF2020

3 agosto 2020 - A causa delle difficoltà di spostamento e presenza legate all’emergenza santaria, il VinylPlus Sustainability Forum quest’anno si terrà online, il 15 ottobre 2020.

RecyClass allarga la rete

3 agosto 2020 - Nominati nuovi organi di certificazione per il sistema di valutazione della riciclabilità degli imballaggi in plastica.

IN BREVE

Online il PET Monomer Recycling Forum

3 agosto 2020 - Confermati data e programma, ma non più in presenza: il 2020 PET Monomer Recycling Forum diventa virtuale.

Nuova guida per Coim Turchia

29 luglio 2020 - Ayca Korkmaz è stata nominata General manager della filiale turca del produttore italiano di specialità chimiche.

Dai rifiuti plastici alle mascherine

24 luglio 2020 - la molisana Smaltimenti Sud ha rilevato dal tribunale di Isernia il polo tessile della Ittierre di Pettoranello.

Nuovo direttore vendite in Hirsch

22 luglio 2020 - Walter Passegger subentra a Cristina Pascu alla guida dell'attività commerciale del costruttore austriaco di impianti per EPS.

BLOG

avatar

26 maggio 2020 - Entro il primo luglio 2021 anche le bottigliette di plastica saranno soggette ad un sistema di deposito e ad una cauzione di 15 cent. Ogni anno nei Paesi Bassi ...

avatar

13 marzo 2020 - Oltre a restrittive interpretazioni di decreti non troppo recenti, esistono e vengono agevolati in Europa strumenti per favorire l'upcycling di scarti qualsiasi...

avatar

2 marzo 2020 - C'è tanta, troppa confusione sul reale significato di "riciclato", tanto che si corre il rischio di incappare in dichiarazioni false o scorrette. Ma cosa dicono...

avatar

3 febbraio 2020 - Reale il rischio che la Direttiva SUP provochi una sostituzione dei materiali invece che una riduzione del monouso e una transizione verso i sistemi di riuso e ...

avatar

Filastrocca plastic-free

di: Carlo Latorre

13 gennaio 2020 - Testo di Mimmo Mòllica

EVENTI

Bruxelles, 10-11 settembre 2020

Rinviata conferenza sul riciclo chimico

A causa dell’emergenza coronavirus, ChemRecEurope ha deciso di rinviare a settembre l'European Chemical Recycling Conference.

online, 15-17 settembre 2020

Online la scuola estiva sui compositi

L’appuntamento con il momento formativo di Assocompositi è dal 15 al 17 settembre 2020 con tre sessioni pomeridiane.

Webinar, 24 settembre 2020

Depolimerizzazione ed economia circolare

É il tema del webinar in programma il prossimo 24 settembre, promosso da Chemical Recycling Europe (CRE) e Polymer Comply Europe (PCE).

Parma, 28-30 settembre 2020

SPS Italia va a settembre

Rinviata a dopo l'estate anche la fiera dell'automazione per l'industria intelligente, digitale e flessibile in programma a Parma.

webinar, 7 ottobre 2020

Online il PET Monomer Recycling Forum

Confermati data e programma, ma non più in presenza: il 2020 PET Monomer Recycling Forum diventa virtuale.