Gloucester Engineering

Davis-Standard rileva Gloucester Engineering

7 settembre 2015 - Fusione USA nella costruzione di impianti di estrusione.

Accordo tra Dolci e Gloucester negli avvolgitori

6 settembre 2012 - I due costruttori di impianti di estrusione film proporranno ai clienti una più ampia gamma di fine linea.

Gloucester compra Future Design

7 marzo 2012 - Acquisito il costruttore canadese di sistemi per il controllo dei film in bolla e gruppi di estrusione.

Responsabile EMEA in Gloucester

12 settembre 2011 - Affidata a Jon Bourne, tornato in azienda dopo un anno, la gestione dei clienti europei.

Gloucester cambia timoniere

21 febbraio 2011 - Mark Steele è il nuovo CEO del costruttore statunitense di impianti di estrusione.

Gloucester: i creditori approvano

22 dicembre 2010 - Via libera al piano di ristrutturazione. Emersione dal Chapter 11 a fine anno. Il costruttore statunitense di impianti di estrusione per film Gloucester Engineering ha ricevuto dal tribunale fallimentare del Massachusetts il via libera al piano di ristrutturazione finanziaria, che comporterà l'uscita dalle procedure del Chapter 11 il 31 dicembre 2010. La filiale europea, Gloucester Engineering Europe GmbH, aveva raggiunto lo stesso risultato a metà novembre. Il piano di riorganizzazione, approvato dal 92% dei creditori chirografari, è supportato finanziariamente dal fondo Blue Wolf Capital Fund II LP, che ha rilevato il controllo della società accollandosi i debiti. Soddisfazione per la fiducia accordata dai creditori - in particolare verso chi ha siglato nuovi accordi di fornitura entrando nell'azionariato - e ottimismo sul futuro dell'azienda sono stati espressi dal presidente di Gloucester Engineering, Carl Johnson, che ha ricordato gli importanti ordini acquisiti dalla società in questi mesi e l'impegno profuso nel razionalizzare in modo aggressivo la struttura dei costi.

Gloucester vince in Austria

15 novembre 2010 - Il costruttore USA riprende il controllo della filiale europea e la traghetta fuori dal fallimento. Gloucester Engineering, costruttore statunitense di impianti di estrusione sotto procedura di Chapter 11 negli USA, ha annunciato di aver ripreso il pieno controllo della filiale europea Gloucester Engineering Co. Europe (GEC Europe) dopo il respingimento, da parte del tribunale fallimentare di Vienna, di un ricorso intentato dal costruttore svizzero Winding Invention contro l'accordo raggiunto con i creditori della società nei primi giorni di settembre. Entrato in vigore l'accordo con i creditori, che prevede il pagamento del 30% di quanto dovuto, per un totale di 360mila euro, GEC Europe ha formalmente concluso la procedura fallimentare. Gloucester Engineering sta aspettando dal tribunale di Boston l'approvazione del piano di riorganizzazione finanziaria presentato a fine ottobre, condizione necessaria per uscire dalle procedure previste dal Chapter 11. Il piano è supportato dalla finanziaria statunitense Blue Wolf Capital Partners, che ha rilevato il controllo della società accollandosi i debiti.

Gloucester Engineering presenta il piano

1 ottobre 2010 - Il costruttore statunitense avvia l'iter per uscire dal Chapter 11. Gloucester Engineering, costruttore di impianti di estrusione film da giugno in Chapter 11, ha presentato nei giorni scorsi al tribunale fallimentare di Boston il piano di riorganizzazione finanziaria, primo passo verso il ritorno alla normalità. Il Chapter 11 della legge fallimentare statunitense protegge l'azienda dalle azioni dei creditori per il tempo necessario ad attuare una riorganizzazione industriale e finanziaria, sotto il controllo del tribunale. Il piano è stato sottoposto da Blue Wolf Capital Fund II con il supporto del comitato dei creditori. Se approvato dal tribunale fallimentare potrebbe portare all'uscita dal Chaper 11 già entro fine anno. Contemplerebbe l'acquisizione della società da parte di Blue Wolf Capital Fund II LP, in cambio dell'estinzione del debito. Secondo il Presidente di Gloucester Engineering, Carl Johnson, la società ha continuato in questi mesi ad operare senza interruzioni. Johnson porta ad esempio l'ordine da 3,3 milioni di dollari siglato in agosto con un importante filmatore del sudest asiatico e uno, più recente, da 2 milioni di dollari proveniente da una importante società europea.

Maxi commessa nei film

31 agosto 2010 - Gloucester Engineering riceve un ordine da 3,3 milioni di dollari. Il gruppo statunitense, alle prese con una difficile crisi finanziaria, ha annunciato di aver ricevuto un ordine da 3,3 milioni di dollari da un'azienda nel sudest asiatico per la fornitura di un impianto per la produzione di film in bolla. Il cliente, spiega Gloucester Engineering in una nota, è specializzato nell'estrusione di film tecnici per il settore medicale e intrattiene relazioni commerciali con la società da oltre 15 anni. La nuova linea sarà consegnata nel quarto trimestre di quest'anno.

Gloucester Engineering in Chapter 11

28 giugno 2010 - Decisione volontaria in vista di una riorganizzazione finanziaria e industriale. Il costruttore statunitense di impianti di estrusione Gloucester Engineering ha chiesto venerdì alla corte distrettuale del Massachusetts l'applicazione del Chapter 11 della legge fallimentare USA, che protegge l'azienda dalle azioni dei creditori per il tempo necessario ad attuare una riorganizzazione industriale e finanziaria, sotto il controllo del tribunale. La società ha inoltre annunciato di aver ottenuto da Blue Wolf Capital Fund II un finanziamento di 6 milioni di dollari, in forma di 'debtor-in-possession', che le consentirà continuare a produrre e a consegnare gli impianti in attesa del completamente del processo di ristrutturazione. Secondo il presidente di Gloucester Engineering, Carl Johnson, la decisione attivare le procedure del Chapter 11 è stata presa in accordo con i consulenti finanziari, nell'interesse dei clienti, dei creditori, dei fornitori e dei dipendenti e non ostacolerà la capacità di acquisire ed evadere ordini nuovi o già in portafoglio: "Crediamo che il sostegno finanziario di Blue Wolf ci consentirà di continuare ad operare e attuare il piano di ristrutturazione per tornare alla redditività". Piano che sarebbe già in atto da qualche mese. Fondata nel 1961, Gloucester Engineering prende il nome dalla città in cui ha sede, Gloucester nello stato del Massachusetts. La società costruisce impianti di estrusione per film soffiati e cast, foglie ed espansi, extrusion coating e linee per la produzione di sacchetti. Opera, oltre che negli Stati uniti, anche in India attraverso la joint-venture Kabra Gloucester Engineering.

IN PRIMA PAGINA

Coopbox testa il polistirene riciclato

10 dicembre 2019 - Durante le prove utilizzato fino al 30% di materiale rigenerato da post-consumo per produrre nuove vaschette in XPS.

Efsa rivede i limiti di sicurezza per gli ftalati

10 dicembre 2019 - La dose di assunzione giornaliera tollerabile è stata rivista a scopo precauzionale, ma non ci sono rischi per la salute pubblica.

Produzione in rosso anche ad ottobre

10 dicembre 2019 - Calo del -2,4% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, che peggiora ulteriormente al -5% nel settore gomma-plastica.

Neopor in versione BioMass Balance

10 dicembre 2019 - L'EPS caricato grafite è utilizzato dall’italiana L’Isolante per i pannelli isolanti Reverso. Prima applicazione in facciata in provincia di Bologna.

Tetra pak fuori dalla plastics tax

10 dicembre 2019 - Esenzione in arrivo per i MACSI contenenti meno del 40% in peso di materiale plastico, oltre a compostabili e riciclati.

Quattro impianti al THOE

10 dicembre 2019 - Porte aperte fino al 17 dicembre nel centro per lo sviluppo applicativo di Bandera, recentemente sottoposto ad un intervento di ampliamento.

IN BREVE

Basell premiata per sicurezza e salute

6 dicembre 2019 - La società italiana del gruppo LyondellBasell tra le 'Migliori esperienze aziendali' in tema di Sicurezza Salute Ambiente.

Si rafforza il team Insulbar in Italia

6 dicembre 2019 - La struttura commerciale di Ensinger vede l’ingresso di tre professionisti dedicati alle attività nei profili a taglio termico.

Bio-on, allo studio ristrutturazione del debito

2 dicembre 2019 - Ad annunciare l'operazione è l’amministratore giudiziario della società biotech bolognese, Luca Mandrioli.

Open day in Sacmi Imola

22 novembre 2019 - Sabato 30 novembre cancelli aperti per festeggiare con le famiglie i primi cento anni della cooperativa, oggi una multinazionale con 4.500 addetti.

BLOG

avatar

25 novembre 2019 - Sostituire la plastica con altri materiali senza eliminare o ridurre il consumo monouso rischia di spostare solamente gli impatti ambientali da una risorsa all’...

avatar

22 novembre 2019 - Riprendiamo un video pubblicato qualche anno fa Elipso per mostrare l'importanza dell'imballaggio per l'igiene e la salubrità.

avatar

8 ottobre 2019 - La storia del cetriolo spagnolo insegna che per fare a meno della plastica bisogna saper rinunciare alla comodità di trovare tutto ciò che si desidera nel super...

avatar

6 ottobre 2019 - Continuano ad aumentare le iniziative plastic free che promuovono l'uso di stovigliame ed altri imballaggi compostabili che non sempre gli impianti di compostag...

avatar

9 luglio 2019 - Si può organizzare un maxievento 'plastic free' senza plastica? Sembra proprio di no...

EVENTI

Marina di Carrara, 5-7 febbraio 2020

Compotec 2020 si terrà in febbraio

La fiera italiana dedicata all’industria dei compositi torna alle date storiche dopo la parentesi primaverile.

Bologna, 20-21 febbraio 2020

Packaging Speaks Green

É il titolo del forum internazionale in programma a Bologna il 20 e 21 febbraio per discutere di sostenibilità nella filiera dell’imballaggio.

Milano, 11-13 marzo 2020

Tornano i Milan Polymer Days

La conferenza internazionale sui polimeri Mipol2020 si terrà a marzo presso l'Aula Magna dell’Università di Milano. Una sessione è dedicata alle microplastiche.

Lossburg, 11-14 marzo 2020

Fissate le date degli Arburg Technology Days 2020

Gli ultimi sviluppi tecnologici nello stampaggio e stampa 3D saranno mostrati dal costruttore tedesco a Lossburg dall’11 al 14 marzo 2020.

Lagos, 24-26 marzo 2020

Padiglione italiano a Plastprintpack Nigeria

Promossa da ICE-Agenzia, in collaborazione con Amaplast e Acimga, porterà a Lagos i costruttori italiani interessati al mercato africano.