In questa sezione: Economia Uomini e Aziende Leggi e norme Lavoro
SCHEDE AZIENDE

GP di Piazzon Srl

Mescolatori PiazzonLa G.P. Di Piazzon S.r.l. grazie ad una trentennale esperienza progetta e costruisce internamente impianti per lo stoccaggio, la miscelazione e il trasporto di materie prime in polvere e granulo per il settore plastico, alimentare e chimico.
Negli anni la G.P. di Piazzon srl si trasforma e dà vita ad una società che produce manufatti per il mercato italiano ma, soprattutto per quello estero.
Ultimo grande traguardo per la G.P. è stata la marcatura e la certificazione dei suoi prodotti. Convinti che la sicurezza e la qualità debbano diventare elementi distintivi della produzione, la G.P. di Piazzon sceglie di certificarsi EN ISO 1090-1.

Via Gasdotto, 25 - 36078 Valdagno (VI)
Tel: 0445/951375 - Fax: 0445/953964
Web: www.gpdipiazzon.it - Email: info@gpdipiazzon.it

International World Wide Consulting AG

Open MouldOpen Mould nasce da una forte esigenza di mercato di favorire l’incontro online tra stampatori di materie plastiche e produttori di stampi, altre tipologie di attrezzature e servizi necessari ad un progetto.

Da Open Mould nasce l’innovativa piattaforma globale che semplifica le procedure di acquisto e confronto e riduce i tempi e i costi.

La piattaforma Open Mould è un solo strumento per fare tutto. Utilizzando Open Mould le aziende stampatrici (Buyer) hanno la possibilità di pubblicare le Richieste di Offerta (RFQ), mentre le aziende produttrici di stampi (Supplier) possono partecipare a queste RFQ, proponendo la loro migliore offerta. Cardine del nostro lavoro è però la sicurezza, infatti utilizziamo un sistema protetto secondo le normative più stringenti: Swiss Federal Data Protection Act (DPA) e Swiss Data Protection Ordinance (DPO).”

via Emilio Bossi, 1 - 16900 Lugano (Lugano)
Tel: +39 348 2519687
Web: www.openmould.com/ - Email: info@openmould.com

BIO-FED Branch of AKRO-PLASTIC GmbH

BIO-FED, con sede all’interno del BioCampus Cologne di Colonia, è un’azienda specializzata in compound biopolimerici innovativi dalle molteplici applicazioni e con una lunga esperienza nello sviluppo, compoundazione e commercializzazione di materie plastiche biodegradabili e/o biobased con il marchio M·VERA®.

BIO-FED è nata nell'ottobre 2014 con l'acquisizione, ad opera di AKRO-PLASTIC GmbH, della divisione Europa di un'azienda di biotecnologie statunitense. BIO-FED è una divisione di AKRO-PLASTIC GmbH (www.akro-plastic.com) e, come tale, fa parte del gruppo Feddersen (www.kdfeddersen.com), un'azienda che conta oltre 800 dipendenti a livello globale e un fatturato di oltre 650 milioni di euro. Pur concentrando le proprie attività nel comparto delle materie plastiche, il gruppo è presente anche nel settore dell'export (K.D. Feddersen Ueberseegesellschaft mbH), del commercio dell'acciaio inox (Voß Edelstahlhandel GmbH) e dell'ingegneria meccanica (FEDDEM GmbH & Co. KG).

BIO-FED si avvale degli impianti produttivi e dei laboratori di ricerca di AKRO-PLASTIC GmbH e collabora a stretto contatto con AF-COLOR (www.af-color.com), altra divisione di AKRO-PLASTIC operante nell'ambito dello sviluppo e della commercializzazione di masterbatch coloranti e additivi di origine biopolimerica. AKRO-PLASTIC GmbH e AF-COLOR hanno sede a Niederzissen, in Germania.

Grazie agli oltre 400 dipendenti, alle sue sedi in Cina e Brasile e alle sue divisioni commerciali, AKRO-PLASTIC GmbH è un'azienda leader in Europa in materia di compound, in grado di produrre ogni anno fino a 150.000 tonnellate di granuli di plastica.

Sede Akro Plastic
Sede principale di AKRO-PLASTIC GmbH nel parco industriale di Brohltal Ost presso Niederzissen (Germania)

Sede di BIO-FED nel BioCampus Cologne a Colonia

Sede di BIO-FED nel BioCampus
Cologne a Colonia

 

 

Nattermannallee, 1 - 50829 (K)
Tel: +49 221.8888.9400 - Fax: +49 221.8888.9499
Web: bio-fed.com/it/ - Email: info@bio-fed.com

Piovan S.p.A.

Il Gruppo Piovan è il principale operatore a livello mondiale nello sviluppo e nella produzione di sistemi di automazione dei processi produttivi per lo stoccaggio, trasporto e trattamento di polimeri, bioresine, plastica riciclata, liquidi alimentari, polveri alimentari e non. Negli ultimi anni il Gruppo è particolarmente attivo anche nello sviluppo e nella produzione di sistemi di automazione dei processi produttivi legati alle bio economie ed economie circolari per il riciclo e riutilizzo della plastica e per la produzione di plastiche compostabili in maniera naturale nell’ambiente, cogliendo le opportunità di cross selling.

Nel corso degli anni, il Gruppo ha esteso la propria presenza anche nell’industria alimentare e nella refrigerazione industriale, trasferendo tutto il know-how acquisito nel trattamento dei fluidi di processo e fornendo soluzioni trasversali per la refrigerazione industriale e il controllo della temperatura.

smart factoryNegli ultimi quindici anni, il Gruppo ha consolidato la propria presenza, diventando una realtà multinazionale con 7 stabilimenti produttivi in Italia, Germania, Brasile, Cina e Stati Uniti, 33 filiali, una rete di distribuzione internazionale che copre 70 paesi e una forza lavoro di 1.161 collaboratori in tutto il mondo.

Nell’ottobre del 2018, Piovan entra in Borsa Italiana: una tappa importante e una nuova sfida per il Gruppo.

Le aziende e siti produttivi di Piovan Group sono: Piovan, Universal Dynamics, FDM, Piovan do Brasil, Piovan China, Aquatech, Penta-Progema (Italia), Fea e Doteco.

Via delle industrie, 16 - 30036 Santa Maria di sala (VE)
Tel: 041 57 99 111 - Fax: 041 57 99 244
Web: www.piovangroup.com - Email: info@piovan.com

Contenuti sponsorizzati

PlasticFinder nella Grammatica del nuovo mondo

La grande sfida della sostenibilità al centro del libro scritto dal giornalista e top voice di LinkedIn Italia Filippo Poletti con la premessa del filosofo Salvatore Veca.

Da rifiuto di imballaggio a nuovo prodotto

Il ciclo intelligente della plastica di PreZero Polymers, uno dei principali operatori europei nel settore delle materie plastiche riciclate. I suoi prodotti si trovano sugli scaffali di Lidl e Kaufland in tutta Europa.

Il caro energia penalizza i riciclatori

Il vertiginoso aumento dei prezzi dell’energia elettrica sta diventando un serio problema per le aziende della filiera del riciclo italiano, come emerge da un'analisi elaborata dal Consorzio Carpi. Si prospettano fermi di linee produttive, riduzione di capacità e ricorso alla cassa integrazione.