Sidel

Hot filling in soli 19 grammi

1 dicembre 2009 - Sidel propone bottiglie in PET per riempimento a caldo dal peso contenuto. Con un peso inferiore a 19 grammi per una bottiglia da mezzo litro in PET, Sidel fissa un nuovo benchmark nella produzione di contenitori per riempimento a caldo. Un risultato raggiunto in due degli ultimi sviluppi della società, ovvero le bottiglie da 0,5 litri Skyward e Curvy. Una silhouette slanciata, forme cilindriche e squadrate, una cintura elegante e solo quattro pannelli caratterizzano la versione Skyward, mentre  Curvyt, come suggerisce il nome, si nota per la forma tutta curve e spirali, senza pannelli, dove la dorsale attorcigliata serve da sostegno. Il peso delle due bottiglie è di 18,9 grammi, poco per contenitori Hot filling che, generalmente, hanno da sei a otto pannelli e un look poco diversificato. L’alleggerimento della bottiglia - spiega la società - è stato ottenuto attraverso una completa riprogettazione del collo, del corpo e del fondo, realizzata dal Packaging & Tooling Center di Sidel. Il collo di 28 mm della bottiglia, in polimero amorfo, è stato alleggerito e modificato per ricevere un tappo standard per bevande carbonate. Il fondo è stato rivestito per irrigidirlo e ridurre il consumo di di materia prima. La nuova struttura geometrica del corpo bottiglia permette di compensare le deformazioni dovute all’assorbimento del vuoto, dopo il raffreddamento. Secondo la società, si è raggiunta una distribuzione ottimale del materiale grazie alla messa a punto dei parametri di bi-orientamento e dei rapporti di spessore della preforma. Sidel dichiara per le nuove bottiglie una produttività, in fase di soffiaggio, pari a 1.800 pezzi/ora per stampo, risultato ottenuto con un impianto SBO Universal, ottimizzato sotto il profilo del riscaldamento, pur nelle condizioni di processo HR standard. Nella linea di soffiaggio sono stati migliorati i flussi di soffiaggio, i tempi di ciclo mentre la regolazione del riscaldamento è stata estesa all'intera superficie della parete esterna, al fine di garantire "la cristallinità sferolitica della bottiglia, che resta meno a lungo nel forno, e una cristallinità indotta superiore per tasso di stiro". La valvola a campana di Sidel permette inoltre di soffiare i colli amorfi alleggeriti senza deformarli (pressione isobara attorno al collo). L’elevata cadenza di produzione sarebbe favorita anche dalla buona conduzione termica degli stampi in alluminio 300F.

Riempimento di bottiglie PET “leggere”

29 aprile 2008 - Sidel introduce una nuova linea d'imbottigliamento dedicata alle NoBottle. Alla fiera Interpack di Dusseldorf, Sidel ha presentato FlexLine, una linea ad alta cadenza dedicata alla produzione di bottiglie d’acqua ultra leggere, sviluppata specificatamente per la tecnologia NoBottle introdotta in occasione del K'2007. Alla base di bottiglie così leggere - 9,9 grammi per una capacità di 500 ml - c'è la tecnologia brevettata Flex, che associa la flessibilità della plastica alla memoria di forma, migliorando la resistenza del contenitore nelle delicate fasi del trasferimento, del confezionamento e del trasporto. Uno sviluppo già adottato da alcuni importanti produttori di acque minerali, tra i quali Nestlé Waters (USA) per la sua bottiglia Eco-shape. Sviluppo successivo e inevitabile è FlexLine, la prima linea di imbottigliamento studiata appositamente per il confezionamento di acqua piatta in bottiglie di PET ultraleggere, del tipo NoBottle. L'impianto è in grado di soffiare, riempire, tappare, etichettare, confezionare e palettizzare bottiglie che pesano meno di 10 grammi a una velocità di 43.200 pezzi ora. Al centro del progetto si trova la macchina multifunzione Combi, che integra le funzioni di soffiaggio, riempimento e tappatura; ciò evita il trasferimento dei contenitori fuori dall'ambiente di lavoro, soluzione particolarmente indicata nel caso di bottiglie ultraleggere. Secondo la società del gruppo Tetra Laval, il TCO (Total Cost of Ownership) dell'impianto è inferiore del 20% rispetto a quello di una linea tradizionale che produce bottiglie da 500 ml del peso di 16 grammi.

Stampi per bottiglie PET

26 gennaio 2005 - Nel portafoglio di PET Engineering numerose realizzazioni per il Gruppo Sanpellegrino e un sistema per il cambio rapido degli stampi. Nel corso degli ultimi due anni la trevigiana PET Engineering ha disegnato e prodotto gli stampi per soffiaggio utilizzati dal Gruppo Sanpellegrino per produrre bottiglie da 0,33 a 1,5 litri. L'azienda di San Vendemiano, in provincia di Treviso, ha contribuito al successo della bottiglia da 1,5lt "Levissima" (peso: 30 grammi), soffiata con macchine Sidel e Krones partendo da preforme stampate con presse Husky. Stampi PET Engineering sono utilizzati anche per soffiare la bottiglia da 0,33lt "Issima", caratterizzata da una forma ellittica che ha richiesto numerose prove di soffiaggio e test di laboratorio. La scelta della preforma e il settaggio dei parametri di soffiaggio sono stati particolarmente critici vista la difficoltà di distribuire il materiale in maniera uniforme nei lati ellittici della bottiglia, spiega in una nota la società. Anche in questo caso, la società ha seguito sia la progettazione che la realizzazione degli stampi di soffiaggio, in collaborazione con i tecnici del Gruppo Sanpellegrino, per macchine Krones Contiform. Partendo dal design della 1,5 lt Levissima, la società ha poi messo a punto uno stampo per la 1,5lt "Recoaro" da 30 grammi, che si differenzia per la sezione tonda e non quadrata, arricchita con l’inserimento di superfici a forma di diamante. "Particolare gradimento sta ottenendo un’altra bottiglia di cui abbiamo realizzato gli stampi nel corso del 2003/2004 - afferma la società - Si tratta della 0,75lt Sportissima che, per la particolare forma ergonomica e la ricchezza delle rappresentazioni sul corpo, è un esempio unico sul mercato". PET Engineering ha sviluppato per il Gruppo Sanpellegrino anche un sistema di cambio rapido per stampi PUPM Sidel. Il sistema, denominato PUPM CR, permette di risparmiare circa 30 ore di lavoro nelle operazioni di cambio formato.

IN PRIMA PAGINA

In Europa nella plastica cresce solo il riciclo

18 ottobre 2019 - La produzione è calata l’anno scorso di 2,6 milioni di tonnellate a 61,8 milioni, mentre la trasformazione si è fermata a 51,2 milioni di tonnellate. I dati di Plastics – the Facts 2019 elaborato da PlasticsEurope.

La chimica europea saluta l'accordo sulla Brexit

18 ottobre 2019 - Cauto ottimismo di Cefic e CIA sull’ipotesi di accordo sull’uscita ordinata del Regno Unito dall’Unione europea, che eviterebbe barriere tariffarie e doganali.

Soluzione bio per il vending

18 ottobre 2019 - IMB presenta a Host il primo bicchierino per distributori automatici di bevande calde biodegradabile e compostabile secondo lo standard UNI 13432.

Tecnopolimeri con alternativa biobased o da riciclo

18 ottobre 2019 - É l’impegno preso da DSM: fornire una versione più sostenibile per tutti i materiali in portafoglio entro il 2030.

Cinquanta sfumature di arancione

18 ottobre 2019 - Solvay Performance Polyamides ha presentato al K2019 la linea Technyl Orange per cablaggi resistenti ad alti voltaggi.

Radilon anche NeXTreme

18 ottobre 2019 - RadiciGroup ha presentato al K2019 un compound su base poliammidica per esposizione a temperature elevate.

IN BREVE

Federconsumatori critica la plastics tax

18 ottobre 2019 - Secondo l’associazione dei consumatori, la nuova tassa graverà sulle famiglie per un importo medio di 138,77 euro l’anno.

Crescono le domande per NPE2021

17 ottobre 2019 - É iniziato il processo di assegnazione degli spazi per la triennale americana delle materie plastiche. C’è tempo fino al 31 ottobre per partecipare allo Space Draw.

LyondellBasell designa il nuovo CFO

14 ottobre 2019 - Michael McMurray sostituirà il prossimo 5 novembre Thomas Aebischer come responsabile finanziario del gruppo chimico.

Riorganizzazione ai vertici di EOS

10 ottobre 2019 - Marie Langer nominata CEO dell’azienda tedesca specializzata nelle tecnologie per la stampa 3D di polimeri e metalli.

BLOG

avatar

8 ottobre 2019 - La storia del cetriolo spagnolo insegna che per fare a meno della plastica bisogna saper rinunciare alla comodità di trovare tutto ciò che si desidera nel super...

avatar

6 ottobre 2019 - Continuano ad aumentare le iniziative plastic free che promuovono l'uso di stovigliame ed altri imballaggi compostabili che non sempre gli impianti di compostag...

avatar

9 luglio 2019 - Si può organizzare un maxievento 'plastic free' senza plastica? Sembra proprio di no...

avatar

19 giugno 2019 - Molti esultano per la direttiva europea che bandisce la plastica monouso. Ma le campagne plastic-free di alcune amministrazioni e le operazioni di marketing che...

avatar

16 novembre 2018 - Alcune considerazioni a margine delle recenti polemiche sulla necessità di costruire impianti di termovalorizzazione nel nostro paese.

EVENTI

Shanghai, 23-26 ottobre 2019

Fiera in Cina sul packaging per e-commerce

La manifestazione organizzata da Fiera Milano attraverso la joint-venture Hannover Milano Fairs Shanghai con Deutsche Messe.

Milano, 7 novembre 2019

Evitare difetti nella produzione di mescole

Assogomma organizza un corso di formazione il prossimo 7 novembre a Milano su “La difettologia delle mescole in gomma”.

Berlino, 7 novemmbre 2019

Cavi e PVC, se ne parla a Berlino

Il 7 novembre si tiene la seconda edizione della conferenza biennale di PVC4Cables, piattaforma di ECVM dedicata alla filiera dei cavi in PVC.

Rimini, 5-8 novembre 2019

Plastica circolare protagonista a Ecomondo

Annunciato il calendario di eventi che affronteranno il tema della sostenibilità delle materie plastiche.

Rimini, 5-8 novembre 2019

I temi ‘caldi’ di Ecomondo

Gli organizzatori hanno indicato gli 'eventi faro’ del prossimo salone europeo sulla circular economy di Rimini.