Polimeri Europa

Matrìca, JV nella chimica verde sarda

13 giugno 2011 - Polimeri Europa e Novamont danno vita alla joint-venture paritetica che a Porto Torres investirà 500 milioni di euro.

Ferrari nuovo presidente di PlasticsEurope Italia

13 giugno 2011 - Il Presidente e Amministratore delegato di Polimeri Europa resterà in carica per il triennio 2011-2014.

Polo verde: i dettagli del progetto

26 maggio 2011 - Nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi sono stati diffusi maggiori dettagli sul progetto che interesserà il polo chimico di Porto Torres.

ChemOrbis fa il pieno

18 maggio 2011 - Successo per il primo evento italiano Polymer Insight organizzato dalla piattaforma online di market intelligence e commercio elettronico.

Nuovo EPS da Total

3 maggio 2011 - Prodotto a Feluy tra due anni, sarà più efficace nell'isolamento termico rispetto ai tradizionali EPS bianchi.

Nuovo AD in Polimeri Europa

16 febbraio 2011 - Daniele Ferrari prende il posto di Alberto Alberti al vertice della società del gruppo ENI.

Chimica verde a Porto Torres

26 gennaio 2011 - La "vecchia" e la "nuova" chimica si incontrano in Sardegna: progetto da un miliardo di euro annunciato da Eni e Novamont.

Multa record al cartello della gomma

30 novembre 2006 - Coinvolte ENI, Bayer, Shell, Dow, Unipetrol e Trade-Stomil. La Commissione Europea ha inflitto una multa record (la seconda mai comminata per attività antitrust in Europa) per complessivi 519 milioni di euro a produttori e distributori di gomme sintetiche (gomma butadiene e stirene butadiene in emulsione) rei di aver costituito un cartello tra il 1996 e il 2002, accordandosi per fissare i prezzi e ripartirsi i clienti. Colpite dal provvedimento Eni (272,2 milioni di euro), Shell (160,8 milioni), Dow (64,5 milioni), Unipetrol (17,5) e Trade-Stomil (3,8). Coinvolta nell'inchiesta anche Bayer, che ha ottenuto la piena immunità dalle ammende avendo fornito per prima informazioni sul cartello. Una riduzione del 40% sull'importo iniziale della multa è stata concessa anche a Dow, per aver collaborato alle indagini.Le ammende inflitte ad Eni, Shell e Bayer sono state maggiorate perché era già stata provata la loro partecipazione ad altri cartelli.Secondo la Commissione, gli accordi del cartello venivano conclusi prima o dopo le riunioni ufficiali dell'Associazione europea della gomma sintetica (ESRA) concernenti la BR e l'ESBR. Riunioni tenute in diverse città (tra cui Milano, Vienna, Amsterdam, Praga e Londra). Nel corso di tali riunioni i partecipanti concordavano i prezzi e si scambiavano informazioni sui principali clienti e sui quantitativi di gomme sintetiche loro forniti.La gomma butadiene (BR) e la gomma stirene butadiene del tipo emulsione (ESBR) sono utilizzate in larga parte nella produzione di pneumatici, ma anche nelle suole per scarpe, rivestimenti per pavimenti e palle da golf. Mentre l'ESBR è prodotta o commercializzata da tutte le società coinvolte nel cartello, la gomma BR era prodotta soltanto da Eni, Bayer, Shell e Dow."I cartelli colpiscono al cuore le attività economiche sane - ha commentato Neelie Kroes, Commissario europeo per la Concorrenza - Essi minano la concorrenza, fanno salire i prezzi al consumo e diminuire la diversità, la qualità e la capacità di innovazione delle società europee"."La Commissione ha inflitto ammende elevate in questo caso - ha aggiunto - ma se le società continuano a praticare attività di cartello, devono attendersi ammende ancora più elevate in futuro".Eni contesta gli addebiti mossi dalla Commissione e si riserva di ricorrere al Tribunale di Prima istanza dell’Unione Europea. In sostanza, il gruppo italiano non accetta di essere chiamato in causa per il solo fatto di controllare Polimeri Europa. Rileva infatti in una nota: "la carenza di elementi di fatto e di diritto che possano attribuire la responsabilità alla società capogruppo, la quale non è mai entrata, né avrebbe potuto farlo, nella conduzione ordinaria degli specifici business". Eni ritiene inoltre che l’entità delle sanzioni sia del tutto sproporzionata e ingiustificata, in considerazione sia della gravità dei comportamenti, sia della circostanza che in nessun modo gli stessi avrebbero potuto produrre un effetto negativo sui consumatori finali.    

IN PRIMA PAGINA

Arriva il riconoscimento per EcoPolietilene

4 agosto 2020 - Il Ministero dell’Ambiente dà il via libera al consorzio autonomo per la raccolta e il riciclo di beni in polietilene.

Indorama Ventures cresce nel riciclo in Polonia

4 agosto 2020 - Acquisiti due stabilimenti per granuli e scaglie in RPET posseduti dal gruppo italiano I.M.P. Industrie Maurizio Peruzzo.

La UE si prepara a combattere il greenwashing

4 agosto 2020 - La Commissione ha posto in consultazione pubblica la proposta di un nuovo regolamento contro le false informazioni sull’impatto ambientale di prodotti e servizi.

Auto, non si ferma l'emorragia

4 agosto 2020 - Anche a Luglio calo a delle immatricolazioni a doppia cifra (-11%): nei primi sette mesi perse oltre il 40% delle vendite.

Nuova divisione in KraussMaffei

4 agosto 2020 - Appena costituita, la business unit New Machines è stata affidata a Volker Nilles, già responsabile delle presse ad iniezione a livello di gruppo.

Shopper a pagamento in Giappone, al bando in Cile

4 agosto 2020 - Nuove limitazioni introdotte ai due capi del globo per disincentivare l’uso di sacchetti monouso in plastica.

IN BREVE

Online il PET Monomer Recycling Forum

3 agosto 2020 - Confermati data e programma, ma non più in presenza: il 2020 PET Monomer Recycling Forum diventa virtuale.

Nuova guida per Coim Turchia

29 luglio 2020 - Ayca Korkmaz è stata nominata General manager della filiale turca del produttore italiano di specialità chimiche.

Dai rifiuti plastici alle mascherine

24 luglio 2020 - la molisana Smaltimenti Sud ha rilevato dal tribunale di Isernia il polo tessile della Ittierre di Pettoranello.

Nuovo direttore vendite in Hirsch

22 luglio 2020 - Walter Passegger subentra a Cristina Pascu alla guida dell'attività commerciale del costruttore austriaco di impianti per EPS.

BLOG

avatar

26 maggio 2020 - Entro il primo luglio 2021 anche le bottigliette di plastica saranno soggette ad un sistema di deposito e ad una cauzione di 15 cent. Ogni anno nei Paesi Bassi ...

avatar

13 marzo 2020 - Oltre a restrittive interpretazioni di decreti non troppo recenti, esistono e vengono agevolati in Europa strumenti per favorire l'upcycling di scarti qualsiasi...

avatar

2 marzo 2020 - C'è tanta, troppa confusione sul reale significato di "riciclato", tanto che si corre il rischio di incappare in dichiarazioni false o scorrette. Ma cosa dicono...

avatar

3 febbraio 2020 - Reale il rischio che la Direttiva SUP provochi una sostituzione dei materiali invece che una riduzione del monouso e una transizione verso i sistemi di riuso e ...

avatar

Filastrocca plastic-free

di: Carlo Latorre

13 gennaio 2020 - Testo di Mimmo Mòllica

EVENTI

Bruxelles, 10-11 settembre 2020

Rinviata conferenza sul riciclo chimico

A causa dell’emergenza coronavirus, ChemRecEurope ha deciso di rinviare a settembre l'European Chemical Recycling Conference.

online, 15-17 settembre 2020

Online la scuola estiva sui compositi

L’appuntamento con il momento formativo di Assocompositi è dal 15 al 17 settembre 2020 con tre sessioni pomeridiane.

Webinar, 24 settembre 2020

Depolimerizzazione ed economia circolare

É il tema del webinar in programma il prossimo 24 settembre, promosso da Chemical Recycling Europe (CRE) e Polymer Comply Europe (PCE).

Parma, 28-30 settembre 2020

SPS Italia va a settembre

Rinviata a dopo l'estate anche la fiera dell'automazione per l'industria intelligente, digitale e flessibile in programma a Parma.

webinar, 7 ottobre 2020

Online il PET Monomer Recycling Forum

Confermati data e programma, ma non più in presenza: il 2020 PET Monomer Recycling Forum diventa virtuale.