Kau?uk

Polimeri Europa: multa ridotta per cartello

13 luglio 2011 - La sanzione comminata dalla Commissione Europea nel 2006 è stata ridotta da 272 a 181 milioni di euro.

Multa record al cartello della gomma

30 novembre 2006 - Coinvolte ENI, Bayer, Shell, Dow, Unipetrol e Trade-Stomil. La Commissione Europea ha inflitto una multa record (la seconda mai comminata per attività antitrust in Europa) per complessivi 519 milioni di euro a produttori e distributori di gomme sintetiche (gomma butadiene e stirene butadiene in emulsione) rei di aver costituito un cartello tra il 1996 e il 2002, accordandosi per fissare i prezzi e ripartirsi i clienti. Colpite dal provvedimento Eni (272,2 milioni di euro), Shell (160,8 milioni), Dow (64,5 milioni), Unipetrol (17,5) e Trade-Stomil (3,8). Coinvolta nell'inchiesta anche Bayer, che ha ottenuto la piena immunità dalle ammende avendo fornito per prima informazioni sul cartello. Una riduzione del 40% sull'importo iniziale della multa è stata concessa anche a Dow, per aver collaborato alle indagini.Le ammende inflitte ad Eni, Shell e Bayer sono state maggiorate perché era già stata provata la loro partecipazione ad altri cartelli.Secondo la Commissione, gli accordi del cartello venivano conclusi prima o dopo le riunioni ufficiali dell'Associazione europea della gomma sintetica (ESRA) concernenti la BR e l'ESBR. Riunioni tenute in diverse città (tra cui Milano, Vienna, Amsterdam, Praga e Londra). Nel corso di tali riunioni i partecipanti concordavano i prezzi e si scambiavano informazioni sui principali clienti e sui quantitativi di gomme sintetiche loro forniti.La gomma butadiene (BR) e la gomma stirene butadiene del tipo emulsione (ESBR) sono utilizzate in larga parte nella produzione di pneumatici, ma anche nelle suole per scarpe, rivestimenti per pavimenti e palle da golf. Mentre l'ESBR è prodotta o commercializzata da tutte le società coinvolte nel cartello, la gomma BR era prodotta soltanto da Eni, Bayer, Shell e Dow."I cartelli colpiscono al cuore le attività economiche sane - ha commentato Neelie Kroes, Commissario europeo per la Concorrenza - Essi minano la concorrenza, fanno salire i prezzi al consumo e diminuire la diversità, la qualità e la capacità di innovazione delle società europee"."La Commissione ha inflitto ammende elevate in questo caso - ha aggiunto - ma se le società continuano a praticare attività di cartello, devono attendersi ammende ancora più elevate in futuro".Eni contesta gli addebiti mossi dalla Commissione e si riserva di ricorrere al Tribunale di Prima istanza dell’Unione Europea. In sostanza, il gruppo italiano non accetta di essere chiamato in causa per il solo fatto di controllare Polimeri Europa. Rileva infatti in una nota: "la carenza di elementi di fatto e di diritto che possano attribuire la responsabilità alla società capogruppo, la quale non è mai entrata, né avrebbe potuto farlo, nella conduzione ordinaria degli specifici business". Eni ritiene inoltre che l’entità delle sanzioni sia del tutto sproporzionata e ingiustificata, in considerazione sia della gravità dei comportamenti, sia della circostanza che in nessun modo gli stessi avrebbero potuto produrre un effetto negativo sui consumatori finali.    

IN PRIMA PAGINA

Via libera dal Parlamento UE alla plastics tax

18 settembre 2020 - Passa la proposta del Consiglio europeo per le nuove risorse proprie destinate a colmare il deficit del bilancio dell’Unione.

Riciclo da pneumatico a pneumatico

18 settembre 2020 - Il progetto di ricerca europeo BlackCycle studierà il riciclo chimico di PFU per ottenere nuovi feedstock da reimpiegare in produzione.

PLAneo per nuovo impianto PLA in Cina

18 settembre 2020 - La tecnologia di processo di Uhde Inventa-Fischer selezionata per incrementare la capacità asiatica di bioplastiche.

Irplast lancia film BOPP sostenibili

18 settembre 2020 - I film LOOPP e NOPP sono prodotti utilizzando polipropilene TruCircle di Sabic da riciclo chimico o fonti rinnovaili, con approccio mass balance certificato.

Per macinare preforme PET

18 settembre 2020 - CMG lancia una nuova linea di granulatori per garantire produttività, qualità del rimacinato e costi concorrenziali. Gamma da 150 a 1.000 kg/h.

Più COC in Germania

18 settembre 2020 - Polyplastics costruirà un nuovo impianto per tecnopolimeri Topas a Leuna, più che raddoppiando le attuali capacità produttive.

IN BREVE

Lego dice addio ai sacchetti di plastica

17 settembre 2020 - A partire dal prossimo anno, per confezionare i mattoncini sciolti nelle scatole, verranno impiegati sacchetti di carta.

Divisione Plastic Additives in Lehmann&Voss&Co

16 settembre 2020 - Sotto la guida di Nadia Kursawe seguirà la formulazione e vendita di cariche e additivi per masterbatches e compound.

Avvicendamento in Borealis

16 settembre 2020 - Christopher McArdle è il nuovo responsabile Polyolefins Strategy & New Business Development presso il gruppo chimico austriaco.

Come ottimizzare il layout di reparto

15 settembre 2020 - Un corso di due giorni a Novara per imparare a eliminare gli sprechi e sfruttare al meglio spazi e risorse disponibili.

BLOG

avatar

26 maggio 2020 - Entro il primo luglio 2021 anche le bottigliette di plastica saranno soggette ad un sistema di deposito e ad una cauzione di 15 cent. Ogni anno nei Paesi Bassi ...

avatar

13 marzo 2020 - Oltre a restrittive interpretazioni di decreti non troppo recenti, esistono e vengono agevolati in Europa strumenti per favorire l'upcycling di scarti qualsiasi...

avatar

2 marzo 2020 - C'è tanta, troppa confusione sul reale significato di "riciclato", tanto che si corre il rischio di incappare in dichiarazioni false o scorrette. Ma cosa dicono...

avatar

3 febbraio 2020 - Reale il rischio che la Direttiva SUP provochi una sostituzione dei materiali invece che una riduzione del monouso e una transizione verso i sistemi di riuso e ...

avatar

Filastrocca plastic-free

di: Carlo Latorre

13 gennaio 2020 - Testo di Mimmo Mòllica

EVENTI

Webinar, 22 settembre 2020

Progetto WREP spiegato in webinar

Il 22 settembre PVC Forum Italia e VinylPlus faranno il punto sui processi di trattamento e riciclo dei rifiuti in PVC.

Webinar, 24 settembre 2020

Depolimerizzazione ed economia circolare

É il tema del webinar in programma il prossimo 24 settembre, promosso da Chemical Recycling Europe (CRE) e Polymer Comply Europe (PCE).

Ferrara, 25 settembre 2020

L’impiantistica italiana tra sostenibilità e ripresa

Convegno il 25 settembre a Ferrara sulla sostenibilità ambientale dell’impiantistica, nei settori oil & gas, energia e petrolchimica. Con un focus su plastiche e bioplastiche.

online, 7 ottobre 2020

Aperte le iscrizioni al PET Monomer Recycling Forum

La conferenza sul riciclo chimico di PET e poliestere mediante depolimerizzazione si terrà online il 7 ottobre 2020.

Kielce, 6-8 ottobre 2020

Covid-19, Plastpol posticipata ad ottobre

Anche la fiera polacca dell’industria delle materie plastiche e della gomma costretta a rischedulare le date.