Schede azienda
In questa sezione: Riciclo Bioplastiche Legislazione
Contenuto sponsorizzato

Più verde la logistica grazie al riuso

Lucy Plast ridisegna la circolarità degli imballaggi secondari puntando su servizi di recupero e gestione del fine vita.

1 marzo 2024 00:39


lucy plast noleggioLa gestione della logistica, area nodale della supply chain, è oggi di particolare attualità e tanto necessaria quanto utile, poiché nello scenario competitivo attuale le imprese si trovano nella condizione di dover prendere decisioni strategiche verso un nuovo livello di efficienza, analizzando come ridurre sprechi e rispettare gli standard qualitativi imposti dalle filiere di mercato.

Singolarmente, ogni impresa rappresenta solo un tassello di un network molto più complesso (fatto da subfornitori, distributori, partner commerciali, operatori logistici), ma con la sua decisione di aderire a modelli di circolarità può trovare benefici in termini economici e gestionali.

Su questa linea d'azione, Lucy Plast ha investito in ricerca e sviluppo di design e materiali per dare vita ad una serie di soluzioni d’imballaggio funzionali e altamente riutilizzabili, rendendo il pallet in plastica rigenerata una commodity che rompe con il passato e guarda al futuro della logistica.
“Il nostro impegno – afferma Stefano Fiorucci, Responsabile dell’area sviluppo – è quello di progettare imballaggi industriali con specifiche capacità di carico e portata, impiegando la minor quantità di materiale possibile. I compound, inoltre, essendo formulati internamente, sono costanti nel tempo e certificati Plastica Seconda Vita Mix ECO”.

lucy plast Poseidon"Questi prerequisiti rendono i nostri imballaggi rigidi utili a tutti i settori industriali dove è richiesta igiene, prestazione, certezza del peso (tara), ottimizzazione dello stoccaggio (anche all’aperto), facilità di pulizia per il riuso del bene e perfetta adattabilità ai magazzini completamente automatizzati, riduzione del rischio incendi e salvaguardia della merce in caso di allagamento".

L'azienda umbra scommette sui pallet prodotti in monomateriale poliolefinico, agevolando l’ulteriore fase di riciclo a fine vita, per riportarlo a un nuovo imballaggio secondario.

Lucyplast kit globetrotter"Ci siamo sottoposti a verifica per le misurazioni del livello di emissioni dei nostri processi (carbon footprint) e per le analisi dell’intero ciclo di vita del prodotto (Life Cycle Assesment) - osserva Fiorucci -. Gli indici che risulteranno dalle indagini non rimarranno numeri asettici, ma si tradurranno in spunti per il continuo miglioramento e contemporaneamente in valori importanti anche per i nostri partner commerciali più sensibili".

Lucy Plast è impegnata a incrementare il numero dei cicli vita di imballaggi come il pallet o la flangia per trasporto di bobine, a monitorare i dati e assicurare un elevato riuso dei suoi prodotti. Per questo impegno, grazie ai risultati verificati nel biennio 2022-2023, Conai ha premiato l'azienda per la capillarità geografica del servizio, l'elevato riuso del bene e il bassissimo tasso di rotture (1,3%).

La sfida del futuro è la presa di consapevolezza, da parte dei manager della logistica, che i temi della circolarità dei packaging sono una risposta concreta alla sostenibilità ambientale, finanziaria e sociale per l’impresa che l’abbraccia.

Con il contributo di:
Lucy Plast
Zona Ind.le Pian d'Assino
06019, Umbertide (PG)
www.lucy-plast.it

© Polimerica -  Riproduzione riservata

Numero di letture: 2584