Schede azienda
In questa sezione: Economia Uomini e Aziende Leggi e norme Lavoro
Contenuto sponsorizzato

Il modo migliore per prevedere il futuro è simularlo

Con il suo 'Engineering Service', RadiciGroup è un partner di progetti innovativi e sviluppo di nuovi prodotti in materiale polimerico.

1 settembre 2023 00:01

radici EngineeringServiceSi chiama “engineering service” ed è l’insieme della competenza e dell’esperienza degli specialisti RadiciGroup e dei più avanzati sistemi di simulazione numerica al computer, con l’obiettivo di alimentare il successo di progetti innovativi o, ad esempio, di progetti di metal replacement in cui i tecnopolimeri del Gruppo possono essere impiegati per garantire le performance richieste dall’applicazione.

Engineering service permette di riprodurre virtualmente sia il processo di stampaggio del materiale sia le sollecitazioni (meccaniche, termiche, o altro) a cui il manufatto è sottoposto durante l’utilizzo per prevedere i comportamenti dei manufatti già nelle primissime fasi del loro sviluppo, in modo da ottimizzare la progettazione, anche in ottica di eco design e performance ambientali.

salpa ancora RadiciSi tratta di un servizio ingegneristico che RadiciGroup High Performance Polymers mette a disposizione dei suoi clienti, senza vincoli legati a ordinativi particolarmente elevati o specifici settori applicativi: soprattutto se si tratta di progetti innovativi o di aprire nuovi mercati di sbocco ai tecnopolimeri, il Gruppo è sempre pronto ad affrontare le sfide al fianco dei clienti.

La progettazione con materiali polimerici ingegneristici per raggiungere obiettivi rigorosi in termini di prestazioni, alleggerimento e sostenibilità diventa così molto più accessibile, tempestiva ed economica utilizzando affidabili strumenti di simulazione assistita da computer per prevedere l’andamento dei processi e l’applicabilità nel mondo reale.

radici simulazione stampaggioLa possibilità di usare la poliammide come sostituto dei metalli, grazie alle caratteristiche di resistenza strutturale e termica anche a temperature elevate, facilità di trasformazione e prezzo competitivo è sempre più tenuta in considerazione - grazie all'affidabilità della simulazione assistita - in numerosi mercati.

Un esempio di rilievo riguarda la riprogettazione di un salpa ancore condotta con Quick, dove il punto di partenza era un componente realizzato con una lega di alluminio-silicio-rame, ripensato in tecnopolimero. Il metal replacement può fornire interessanti vantaggi in termini di riduzione dei costi, libertà di design, integrazione delle funzioni, minor numero di pezzi e di assemblaggi, estetica e sostenibilità. In questo esempio specifico, ha permesso inoltre di evitare i problemi di corrosione dovuti al salino e di ridurre il peso.

Engineering service fa ampiamente uso dei più avanzati strumenti CAE (Computer Aided Engineering) per risolvere le problematiche di progettazione e ridurre al minimo l’approccio per “prove ed errori” arrivando all’obiettivo finale ottimizzando risorse e tempi.

Di qualsiasi prodotto o componente si tratti, la sua progettazione prevede di identificare innanzitutto la sua funzionalità, la sua applicazione finale, di individuare i parametri critici che il materiale deve possedere per fornire tali prestazioni. In tal modo si restringe il cerchio ad una categoria di polimeri e si seleziona il materiale più adatto. Viene eseguita l’analisi dei costi e quindi il design vero e proprio, validando il progetto e conducendo tutta una serie di prove e revisioni per giungere, infine, alla produzione. Tutto ciò è particolarmente importante nel caso del metal replacement, perché è necessario garantire la medesima funzionalità del pezzo metallico, valorizzando le peculiarità del tecnopolimero.

Con il contributo di:
RadiciGroup
www.radicigroup.com

© Polimerica -  Riproduzione riservata

Numero di letture: 3509