Contenuto sponsorizzato

K2019 all’insegna dell'innovazione per Piovan Group

Il gruppo veneto sarà presente a Düsseldorf con tutti i marchi e numerose novità di prodotto: dalla deumidificazione al controllo di temperatura, dalla tracciabilità dei materiali alle soluzioni per l’industria 4.0.

17 luglio 2019 14:50

Piovan groupSaranno molte le novità presentate quest’anno da Piovan Group alla fiera K2019 di Düsseldorf (Hall 9, stand B60), a cominciare dalla nuova brand identity di Gruppo, un fil rouge che unisce e rafforza le diverse attività che nel corso degli anni hanno fatto crescere il gruppo, da ottobre 2018 quotato alla Borsa di Milano.

NUOVA GENERAZIONE GENESYS. Sul fronte delle tecnologie di processo, il gruppo veneto presenterà la nuova generazione del sistema Genesys per la deumidificazione dei granuli, con tecnologia auto-adattativa, ora ottimizzata anche per il trattamento di PET riciclato.  Il sistema è in grado di gestire automaticamente il processo di deumidificazione, agendo su tutti i parametri critici: dalla portata d’aria di processo al suo valore di DewPoint, dal tempo di residenza alla temperatura, mantenendo le condizioni ottimali di funzionamento anche al variare della produzione oraria, delle condizioni di temperatura e umidità iniziale del granulo plastico. Le novità introdotte in questo macchinario di ultima generazione riguardano il controllo, più intuitivo e con una migliorata efficienza di auto-regolazione.
Nel mettere a punto le macchine, Piovan ha apportato miglioramenti anche alla funzione AIPC - Automatic Injection Pressure Control - con l’obiettivo di fornire il minor costo per preforma prodotta, non considerando solo il consumo energetico (la cui riduzione è ormai data per scontata), preso come variabile a sé stante: in pratica, si è reso più efficiente l’intero processo di produzione delle preforme, puntando ad aumentare la qualità del prodotto finito e a ridurre gli scarti. La nuova generazione Genesys, presentata in anteprima al K2019, sarà disponibile all’inizio del 2020.

Piovan medicaleDOSARE IN CAMERA BIANCA. Anteprima mondiale al K2019 sarà anche il nuovo dosatore per micro-dosaggio in grado di alimentare le macchine anche un granulo alla volta, mantenendo comunque una elevatissima accuratezza per soddisfare le richieste che giungono soprattutto da settori molto tecnici come il medicale e il microstampaggio di precisione. Nella versione full-electric, questo nuovo dosatore sarà disponibile anche per applicazioni in camera bianca.
Novità nel dosaggio delle materie plastiche saranno presentate anche da FDM, la società del gruppo con sede a Troisdorf, in Germania, specializzata in sistemi di trattamento dei materiali e soluzioni avanzate per la trasformazione delle materie plastiche dedicata esclusivamente al processo di estrusione, che porterà quest'anno a Düsseldorf il nuovo dosatore gravimetrico GDS 5, con controllo Siemens, ideale per applicazioni di estrusione, modello intermedio della famiglia GDS.

Piovan Easy ThermTEMPERATURA SOTTO CONTROLLO. Nel controllo di temperatura, i riflettori si accendono su Aquatech, la società del gruppo specializzata nelle tecnologie di raffreddamento industriale e di controllo della temperatura che al K2019 presenterà un dry-cooler adiabatico che completa la soluzione Flexcool per il raffreddamento dei processi e i nuovi modelli per il controllo della temperatura degli stampi della gamma Easytherm (nella foto), presentata all’ultima edizione di Fakuma e insignita quest’anno con l'IF Design Award nella categoria Product Design. Dotato di protocollo OPC-UA integrato, unità di controllo evoluta e display a colori, nella nuova versione pressurizzata il termoregolatore può operare con temperature fino a 180°C, per estendere la gamma delle possibili applicazioni.
I tecnici Piovan hanno apportato miglioramenti anche alle funzionalità del sistema di controllo centralizzato della produzione Winfactory 4.0, con possibilità di monitorare e analizzare, a partire da questa release, anche i sistemi per il controllo temperatura con tecnologia Aquatech.
Piovan Industria 4.0E’ stata sviluppato anche un nuovo terminale bar-code allo scopo di poter leggere i codici a barre per l’identificazione degli utenti, dei materiali e dei lotti di produzione e poter poi tracciare a sistema tutte le materie prime aggiunte da sacco o bin, e non solo quelle alimentate da sili centralizzati.

RFID PER NON SBAGLIARE. Nel trasporto di materiale, Piovan ha integrato la tecnologia RFID (Radio Frequency Identification) nelle nuove centraline di smistamento manuale: sfruttando il controllo in radiofrequenza, se la combinazione ingresso/uscita non è corretta il sistema di trasporto non attiva il ciclo di caricamento evitando ogni rischio di errore o contaminazione tra materiali diversi. , mentre Un sistema di led che diventano verdi a seguito dell’imbocco delle tubazioni di trasporto permette, di verificare, a colpo d’occhio, tutte le connessioni.

Piovan ha chiuso l’anno 2018 con un fatturato consolidato che ha sfiorato i 246 milioni di euro, in crescita di oltre il 15% rispetto all’esercizio precedente.

Con il contributo di:
Piovan Group
Via delle Industrie 16 – 30036 S. Maria di Sala (VE)
Tel. +39 041 5799111 Fax +39 041 5799244
E-mail: marketing@piovan.com

© Polimerica -  Riproduzione riservata

Numero di letture: 410